1/4

Certe cose si possono dire con le parole, altre con i movimenti. Ma ci sono anche dei momenti in cui si rimane senza parole, completamente perduti e disorientati, non si sa più che fare. A questo punto comincia la danza, e per motivi del tutto diversi dalla vanità.  Non  per dimostrare che i danzatori sanno fare qualcosa che uno spettatore non sa fare. Si deve trovare un linguaggio – con parole, con immagini, movimenti, atmosfere – che faccia intuire qualcosa che esiste in noi da sempre.

“Dance, dance, otherwise we are lost.”

Dal Discorso per la laurea ad honorem di Pina Bausch 

 

MILLIONS OF SOULS

UN'ORA TUTTA PER ME    

urbangame.foto1.jpg

URBAN GAME

shame in italy.jpg

SHAME IN ITALY

FORMAZIONE

co-produzioni

Associazione  BABEL, 2011 © sede legale Viale Regione Siciliana Sud-Est n°6371, 90124 Palermo Italia; P.I./C.F.06065280825 Statuto 

  • Facebook negro redondo
  • YouTube Ronda Negro
  • Google+ Ronda Negro
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now